Blog

©nong vang

Questo post arriva ad aprire ottobre, un mese che io effettivamente mi accorgo di amare moltissimo.

Mi piace l’autunno, mi sembra sia una stagione così intima e premurosa dopo quella estiva, un po’chiassosa e caciarona.
Mi piace poltrire al sole, mi piace la luce e mi piacciono i colori che la natura offre, ma soprattutto ho un debole per i tappeti di foglie che scricchiolano croccanti al mio passaggio.

Proprio le foglie che si staccano e cadono in realtà mi hanno ispirato questo post.

Inizialmente devo ammettere che provavo un moto di tristezza, mi sembrava che quelle foglie rappresentassero un “perdere” qualcosa, come se gli alberi smarrissero dei loro pezzetti e fossero tristi per questo motivo. Ultimamente mi sono resa conto invece che forse non si tratta di perdere, ma di lasciar andare per accogliere il nuovo, creando nuovo spazio vitale.

E se questa piccola lezione della natura potessimo farla diventare nostra? E se imparassimo ad abbandonare vecchie convinzioni che inaridiscono il nostro cuore, abitudini mentali nocive, insieme a sensi di colpa, obblighi inutili e tensioni ingombranti?

Aprirci con fiducia al nuovo può aiutarci ad affrontare con serenità la nostra vita, qui ed ora, senza troppi fronzoli ma con cuore leggero.
A volte può capitare che non sia chiaro di che cosa ci si dovrebbe liberare.

Può capitare di stare male, di sentirsi scoraggiati e tristi. Succede e soprattutto non si capisce esattamente perché si provino certe emozioni.

È il momento di carta e penna

Voglio provare a darti un’indicazione.

Prova ad immaginare quali sono le tue paure reali o immaginarie che ti impediscono di mollare la presa.

Pensa a cosa possano servirti queste paure: pensi di conservarle perché potrebbero essere utili?

Hai mai pensato che potrebbero essere invece un impedimento per andare avanti? Magari per assumerti dei rischi o di affrontare dei conflitti con le persone che ti circondano?

Prova a rifletterci e se vuoi fammi sapere come va! Io qui,  sto facendo il tifo per te!


Ti è piaciuto questo post? Condividilo ♥


Vuoi seguire il progetto Cambio Prospettiva? Iscriviti alla mia newsletter? Nessuno spam ma solo una mail una volta al mese in cui ti racconto che cosa succede in questo mondo tra psicologia e buone vibrazioni.

Con l’iscrizione puoi scaricarti gratuitamente l’ebook Ri-Scopro Me, per coltivare la tua rinascita ♥

Spunta la casella per darmi il permesso di usare i tuoi dati (leggi come li tratto)

Potrai disiscriverti in qualsiasi momento con il link che troverai in ogni newsletter.


Vuoi salire a bordo del mio furgoncino/gruppo su Facebook “Per Cambiare Prospettiva” per risorse gratis e buone vibrazioni? Clicca qui ♥

Ciao, sono Roberta Vacca

Ciao, sono Roberta Vacca

Psicologa, formatrice e creatrice di Cambio Prospettiva, luogo sicuro per prenderti cura di te. Coltivo emozioni imperfette e meraviglia.

Vuoi che diventi la tua amica di penna?

Iscriviti a "Controvento" la newsletter che mette in fila parole gentili per condividere riflessioni, ispirazioni e buone pratiche.